cartografiaidrantidbt

Mettiamoci la faccia

Accesso utente

Registrati

Scarico cartografia tecnica comunale

Il territorio è una realtà dinamica, la velocità del cambiamento dipende da diversi fattori: antropici e naturali. Nel territorio urbanizzato il principale motore di cambiamento è rappresentato dalla dinamica della trasformazione urbana ed edilizia.

Per mantenere aggiornato il proprio database topografico il Comune ha individuato i procedimenti che comportano modifiche del territorio ed ha definito le regole per mezzo delle quali tali modifiche devono essere riportate in banca dati.

Il database topografico è un patrimonio dell'Ente, dei cittadini e dei professionisti, perchè è lo strumento che permette di comprendere la realtà della città e la sua evoluzione.

  • Per il Comune disporre di dati geografici aggiornati vuole dire erogare servizi più efficienti, migliorare la propria capacità di pianificazione, garantire la sicurezza dei cittadini.
  • Per i professionisti un database topografico aggiornato vuole dire migliorare la qualità della progettazione, fornendo ai propri clienti un accurato inquadramento territoriale degli interventi.

In quest'ottica il Comune ha ritenuto utile rendere disponibili dati cartografici, anche scaricabili, a vantaggio degli utenti del GeoPortale, con l'obiettivo di diffondere in modo capillare l'informazione geografica.

Il processo di aggiornamento del database topografico 

Il processo di progettazione, attuazione, aggiornamento è concettualmente molto semplice:

  1. Prima della presentazione dell'istanza edilizia il progettista, utilizzando il GeoPortale scarica un estratto di mappa dello stato di fatto sotto forma di un file CAD le cui coordinate sono quelle utilizzate nel sistema informativo geografico comunale.
  2. All'atto della presentazione dell'istanza edilizia, oltre agli elaborati previsti, il progettista consegna una planimetria di progetto, redatta sull'estratto di mappa precedentemente scaricato, contenente l'inquadramento dell’area interessata dall’intervento e le modifiche che saranno apportate a edifici, elementi divisori, viabilità e accessi.
  3. L'istruttore della pratica, una volta verificati gli aspetti formali, avvia il procedimento.
  4. L'ufficio tecnico inserisce il progetto tra gli interventi in atto rendendolo disponibile per la consultazione delle istanze attraverso il GeoPortale.
  5. Al termine dei lavori il progettista consegna una planimetria della situazione dei luoghi aggiornata, redatta sull'estratto di mappa precedentemente scaricato, contenente le modifiche che sono state apportate a edifici, elementi divisori, viabilità e accessi.
  6. L'istruttore della pratica, una volta verificati gli aspetti formali, conclude il procedimento.
  7. L'ufficio tecnico riporta quanto realizzato nel database topografico storicizzando gli elementi modificati. La nuova situazione è visibile consultando il GeoPortale.